Allevamento Oriental Express
  Selezione del gatto Siamese ed Orientale

Di:Maria Iolanda Borsato sede: Via Cassia Cimina 273 (01036) Nepi (Viterbo) Italia

Telefono:  393 9413798 -  391 4965990

Home Page cucciolate maschi femmine il Siamese l' Orientale la selezione
allevamento dove siamo consigli garanzia foto gallery standard

Royal Cat of Siam, il felino per eccellenza:  il gatto Siamese.  


 Siamese è una delle razze feline più famose, ed anche una delle più rare, pregiate ed affascinanti per chiunque si affacci per la prima volta al mondo dei gatti .

un felino dal carattere eccezionale

Il Siamese ha una forte personalità: è tra le razze feline quella con il temperamento più esuberante, vivace, estroverso, chiassoso, divertente e ciarliero. È un gatto di tipo orientale che si lega indissolubilmente al proprio compagno umano e convive volentieri con gli altri animali in casa.
 il siamese è capace di dimostrare affetto, gelosia, disapprovazione, perplessità, devozione è un gatto curioso, attivo ed assolutamente chiacchierone infatti ama dialogare con il proprio compagno umano con veri e propri vocalizzi.
 Se l’estetica (e anche il ricordo di Si e Am, i mefistofelici Siamesi di Lilly e il Vagabondo) può dare l’idea di un gatto acido e glaciale, la realtà ci dimostra l’opposto, e ci introduce un compagno di vita che si dedica alla controparte umana con passione e partecipazione costante.
Un gatto adatto hai più piccoli infatti ama giocare con i bambini, ricevere attenzioni e coccole. Se cercate un gatto soprammobile, che si accontenti di una ciotola piena e di un cuscino, questa razza non fa per voi! Il Siamese soffre la solitudine, è un animale estremamente socievole, emotivamente coinvolto nella relazione con i familiari. Per questo chi ne ha avuto uno difficilmente riesce poi a desiderare di avere gatti di altre razze.

un felino dall’aspetto inconfondibile

la razza Siamese appartiene al gruppo “IV categoria”; questa categoria comprende tutte le razze di morfologia orientale, quindi anche la razza Siamese.
I gatti di morfologia orientale presentano un aspetto particolarissimo e chic: impossibile non riconoscerli

il gatto Siamese è  un felino di media taglia, di struttura longilinea ma muscolosa. Non deve dare l’idea di essere un gatto tisico e fragile, ma al contrario deve apparire nell’insieme ben sviluppato, snello, flessuoso, agile,  molto elegante e ben proporzionato. Le zampe sono lunghe, sottili, i piedini ovali.  Il collo è slanciato, la coda deve essere lunga e terminare a punta e non deve presentare nodi o anomalie. Il pelo deve essere liscio, cortissimo e setoso al tatto. La testa deve essere a forma di un triangolo rovesciato che congiunga idealmente la punta del mento con la punta delle orecchie. Il muso è affilato, il naso è lungo e privo di stop, il cranio di profilo è  convesso e non piatto. Una delle peculiarità della razza è di certo lo sguardo. I gatti siamesi hanno meravigliosi occhi blu… e devono essere proprio blu, non azzurri, espressivi ed intensi. Non devono essere sporgenti ne troppo infossati.
La forma degli occhi deve essere a mandorla, leggermente inclinata verso il naso.  Le grandi, grandissime orecchie che rendono l’aspetto talvolta buffo, altre volte quasi alieno devono essere ampie e ben distanziate, larghe alla base. Non esistono Siamesi Applehead, volgarmente chiamati testa a mela. Probabilmente chi si riferisce ad “Applehead” si riferisce ad un meticcio. Ciò che rende il Siamese immediatamente riconoscibile è la colorazione colourpoint del mantello, determinata dal gene Himalayano, presente anche in altri animali come i topolini da compagnia e in altre razze feline. Il gene Himalayano produce un enzima termosensibile, che agisce in maniera tale per cui soltanto le parti più fredde del corpo, ossia le estremità del gatto, riescono a pigmentarsi. Per questo motivo i cuccioli, che nella pancia di mamma gatta vivono ad una temperatura costante, nascono completamente bianchi per poi scurirsi progressivamente con la crescita.  Le parti più esposte e quindi aventi una temperatura superficiale più bassa, muso, zampette e coda, riveleranno il colore del gatto, mentre il mantello rimarrà chiaro, variando di tonalità dal ghiaccio al beige in relazione al colore dei points. Il colore del mantello tende con l’età a diventare più scuro, e cambia sensibilmente in base alle condizioni ambientali. I principali colori del gatto siamese sono quattro: seal, chocolate, blue e lilac point. Il seal point è il colore più diffuso nel gatto Siamese. Le estremità sono di un colore intenso che varia dal foca al nero. Il mantello può comprendere tonalità e sfumature diverse, avorio nei cuccioli, che diventa beige o guscio d’uovo in età adulta. I contrasti devono essere sempre ben definiti. Il colore degli occhi deve essere di un blu il più profondo possibile. Il blue point è la diluizione del seal, è quindi più chiaro sia nei points, che sono di colore grigio più o meno intenso, sia nel mantello, che diventa avorio con sfumature cenere. Il chocolate point  ha le estremità color cioccolato al  latte , mentre il mantello assume con la crescita sfumature molto calde. Il lilac point è la diluizione del chocolate. Muso, zampette e coda si coloreranno di un bel lilla, il mantello rimarrà chiarissimo. Altre colorazioni ammesse sono il red, con la sua diluizione cream, il tortie ed i tabby point, il cinnamon ed il fawn. Nuove colorazioni come il caramel e l’apricot non sono ancora riconosciute dalle principali associazioni feline. Una delle varianti di colore del nostro Siamese è quella Foreign White, che identifica un Siamese completamente bianco. I Siamesi Foreign White sono molto rari, particolari ed elegantissimi. Nel loro corredo genetico oltre ad esserci il gene Himalayano c’è anche il gene dominante “white” che nasconde il colore effettivo del gatto. Il gene Himayano è un gene recessivo, per cui gatti colourpoint possono nascere da due genitori colourpoint o da un gatto colourpoint e un gatto portatore del gene, oppure da due gatti portatori del gene, come accade spesso nelle cucciolate di Orientali.

le foto, i video e gli articolo contenuti su questo sito sono protetti da copyright e pertanto è vietata la riproduzione parziale e totale